1963 e dintorni

Nuovi segni, nuove forme, nuove immagini


A cinquant’anni di distanza, il 1963, anno di particolare importanza per l’arte e la cultura in Italia, viene rivisitato attraverso un nucleo di trenta opere della collezione Intesa Sanpaolo.
In quell’anno, mentre lo sviluppo economico del secondo dopoguerra conosce un momento di rallentamento, il mondo vive segnali contrastanti. La “guerra fredda” spinge papa Giovanni XXIII a richiamare al mondo i valori della pace con l’enciclica Pacem in Terris, tra gli ultimi atti da lui compiuti prima di morire, nel giugno di quell’anno. Il 22 novembre un altro grande protagonista di quel momento storico, il presidente americano John F. Kennedy, viene ucciso nell’attentato di Dallas.


Accoppiamenti giudiziosi - Daniela Comani e Roman Opalka

Accoppiamenti giudiziosi è il titolo della mostra, curata da Angela Madesani, presso la Nuova Galleria Morone di Milano. Si tratta di un dialogo assai particolare, quello tra l’artista francese di origine polacca, Roman Opalka (1931-2011) e l’artista italiana, che da oltre venti anni vive a Berlino, Daniela Comani (1965).

Il titolo rimanda a una raccolta di racconti di Carlo Emilio Gadda. E qui l’accoppiamento è davvero giudizioso. Si tratta in entrambi i casi di ricerche che partono dall’autobiografia.


Antonio Pilato

Antonio Pilato nasce a Grotte, paese della provincia di Agrigento, in cui prestissimo non resta indifferente davanti alle problematiche esistenziali angoscianti degli oppressi, di pirandelliana memoria ed evocati dallo scrittore L. Sciascia, che conosce personalmente e di cui sente il respiro sofferente dei personaggi delle zolfare e dei “carusi”, durante i brevi incontri estivi a Racalmuto.

Artiste d'avanguardia negli anni 60

Gli anni ’60, al centro dell’iniziativa attuale di Brerart, vengono riletti attraverso i percorsi di un gruppo di artiste che ne furono protagoniste.

Negli anni ‘60, alle soglie del nuovo femminismo della seconda metà del ‘900, troviamo in piena attività artiste italiane di grande forza innovativa che seppero conquistare ruoli e spazi per valore proprio ma nessuno le ha ancora raccontate e studiate come “altra metà” della ricerca artistica italiana.


BA! L'arte che illumina - quando l'arte diventa contemplazione

14.00 - 15.00 Sahaja Yoga
Introduzione allo yoga spontaneo (sahaja) e Meditazione guidata con sottofondo musicale

15.00 - 16.00 Maura Gandini, storica dell’arte
La simbologia nascosta della Cappella Sistina e il risveglio dell’energia interiore dell’uomo

16.00 - 17.00 Angela Golia, storica dell’arte, insegnante della storia dell’arte e guida turistica
La spiritualità nell’Arte: da Michelangelo a William Blake

17.00-18.00 Maria Luisa Scaramelli, artista ferrarese
Ricerca del Fiume Interiore

Bicromie - Willy Verginer

a cura di Chiara Canali


In occasione di BRERART, la Settimana dell’Arte Contemporanea a Milano, in programma dal 23 al 27 Ottobre, cc-Tapis presenta nei propri spazi una personale dello scultore altoatesino di rilievo internazionale Willy Verginer, in dialogo con i tappeti bicolor della “New Dipped Collection 2013”.

La mostra, intitolata “Bicromie” e a cura di Chiara Canali, presenta un percorso di sette sculture di figure umane a dimensione naturale, scolpite in legno di tiglio, abete, melo o pero e dipinte a fasce con colori acrilici in pigmento dalle tinte schiettamente artificiali (blu, viola, rosso). Le opere sono predisposte in combinazione con alcuni tappeti della collezione “New Dipped Collection” annodati a mano e creati usando fibre non tinte quali aloe, seta e lana, che danno vita a texture e sezioni asimmetriche di colori differenti.

Brera salvata, Brera reinterpretata

Il magazine di arte contemporanea Frattura Scomposta presenta nello spazio del laboratorio creativo di Streamcolors una serata dedicata al salvataggio, compiuto durante la Seconda guerra mondiale dall'allora Soprintendente di Urbino Pasquale Rotondi, di 6.509 opere d'arte, molte di valore universale, provenienti dai principali musei di Milano (Brera in testa), Bergamo, Treviglio, Venezia (tra cui "La Tempesta" del Giorgione e la Pala d'oro), Roma, Marche e Dalmazia.


Cavaliere, Negri, Tadini, Bongiovanni l’inizio di una rete

In occasione di BrerArt la sede della Fondazione Adolfo Pini, che fu dimora e studio del pittore Renzo Bongiovanni Radice, propone per questa occasione d’arte, oltre alla collezione permanente dei dipinti di Bongiovanni Radice, al primo piano dell’edificio, un “quartetto” di opere, rispettivamente di Alik Cavaliere, Mario Negri, Emilio Tadini e lo stesso Bongiovanni Radice, nella piccola galleria della corte.


Colores de Musica - Claudio Taddei

Claudio Taddei nasce a Minas (Uruguay) nel 1966 e con i genitori si trasferisce a Montevideo. All’ età di tre anni emigra in Svizzera, paese di origine paterna. A Lugano frequenta gli studi e parte del liceo, ma nel 1981 ritorna a Montevideo e termina il liceo umanistico.


Conta-mi-nation

Contaminazione a Milano, città nazione per EXPO 2015, intesa come aperto dialogo tra culture e stili artistici diversi.
La mostra vuol essere un incontro tra stili accumunati dalla continua ricerca del nuovo e del post per arrivare all’ipercontemporaneo e visioni future.

Cose di questo mondo - Umberto Gervasi

gervasi isarte

a cura di Giorgio Bedoni e Francesco Porzio


Il 23 ottobre presso la Galleria Isarte di Milano, in collaborazione con la Fondazione Antonio Mazzotta, si inaugura la mostra Umberto Gervasi – Cose di questo mondo. L’esposizione, aperta fino al 9 novembre, è curata da Giorgio Bedoni e Francesco Porzio. La mostra presenta una trentina di sculture in terracotta e dipinti su carta di Umberto Gervasi (Catania, 1939), uno dei più interessanti artisti outsiders italiani. Per outsiders si intendono quegli artisti che si formano e lavorano al di fuori del circuito ufficiale dell’arte e che spesso, proprio per questo motivo, sono portatori di intuizioni e di valori estetici originali e imprevedibili.

DoKumenta - Federico Garibaldi

Testo critico sulla mostra personale di fotografia e video arte di Federico Garibaldi
A cura di Massimiliano Bisazza

DoKumenta

Nel vasto scenario artistico milanese emerge finalmente una spiccata attenzione verso la fotografia che tardava a contaminare - con accezione positiva del termine “contaminare” – la nostra città, il nostro Paese.


EDO - Ritratto a tracce

a cura della Galleria Utopia 19

Ritratto a tracce

Il pennello mordace, che pizzica i glutei del potere quotidiano, trasloca. Va e viene costantemente dandoci questi lussi. Lo stesso Edo, necessario in una società che è strappata, essenziale nei giornali e nelle reti sociale con il suo ghigno intelligente, quello che morde la nuca dello Stato, si nobilita con personaggi che solo a vederli, suonano.


Fabio Brugnolaro

Fabio Brugnolaro è un artista che collabora ormai da tempo con la Trattoria del Corso. Ogni due mesi, armato di semplice gesso, cacella la sua opera precedente e decora la lavagna del ristorante con un nuovo disegno.
Poichè la trattoria presenta come sua specialità la Bourguignonne l'artista ha deciso che i protagonisti delle sue opere siano sempre gli animali che formano la bourguignonne ( vitello,maiale,tacchino e pesce).


Fault Lines - Allora & Calzadilla

a cura di Fondazione Trussardi

La Fondazione Nicola Trussardi ha invitato la coppia di artisti americani a progettare un intervento per Palazzo Cusani, straordinario gioiello architettonico nel cuore di Milano, in via Brera, da più di quattro secoli teatro di avvenimenti storici, culturali, politici e mondani che si sono intrecciati con la storia d’Italia. Attualmente Palazzo Cusani è sede del Comando Militare Esercito Lombardia, del Circolo Unificato del Presidio Esercito, oltre che sede di rappresentanza del Comandante il Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO.


From sea to shining sea - Gianna Carrano Sunè

Gianna Carrano Suné, artista fotografa, racconta le nostre emozioni con immagini di un abbagliante bianco e nero, dove la luce e i corpi emergono dallo spazio oscuro per sperimentare nuovi percorsi.


Galleria Campari on tour

a cura di Marina Mojana

Un’esposizione delle opere più iconiche della storia della comunicazione di Campari, per renderle accessibili al grande pubblico dal 23 al 27 ottobre 2013. Galleria Campari presenta al pubblico di BRERART una selezione della collezione custodita a Sesto San Giovanni, in via Gramsci, 161, in esposizione per l’occasione presso la Galleria Dream Factory.


Galleria Ponte Rosso 1973-2013

GALLERIA PONTE ROSSO 1973 / 2013 è un percorso espositivo attraverso mostre personali, collettive e pubblicazioni editoriali, che hanno caratterizzato la linea della galleria nei suoi 40 anni di attività.


Gino Blanc

L'arte di Gino Blac rappresenta un realismo trasformato, distorto: dietro un’approccio spesso ironico e irriverente si nasconde una vena noir e inquietante, stralci di immagini e di vita velati di un black humor che diverte e stordisce allo stesso tempo.
Gino Blanc ha consegluito due diplomi – in pittura e scultura - all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove tuttora vive e lavora: oltre ad esporre regolarmente in mostre personali e collettive, le sue opere sono presenti in svariate prestigiose collezioni private e pubbliche.

Gli Anni Sessanta

La Mondo Arte Gallery presenterà la mostra collettiva “GLI ANNI SESSANTA”, che si terrà dal 23 ottobre al 27 ottobre in occasione di Brerart, presso la Galleria Mondo Arte di via Brera, 3 Milano.


Grazia Varisco


Grazia Varisco (Milano, 5 ottobre 1937) è un'artista italiana.Dall'inizio degli anni ' 60, come membro del Gruppo T di Milano (insieme a Gianni Colombo, Boriani, De Vecchi, Anceschi), partecipa alle ricerche artistiche in campo cinetico e programmato.


GREEN*ENERGY*LIFE - Nuovi modelli di vita alternativa

a cura di Chiara Canali


In occasione di BRERART, la Settimana dell’Arte Contemporanea, Art Company e ArtShake organizzano il progetto che GREEN*ENERGY*LIFE, una mostra diffusa di arte contemporanea che riunisce 8 artisti italiani nelle vetrine e negli spazi espositivi di termporary gallery, showroom e negozi del distretto culturale di Brera.


I Cibartisti - Febal Cucine

Questa prima edizione di BRERART presenta il movimento artistico e gastronomico dei CIBARTISTI. Le aziende scelte per la loro qualità di prodotti e immagine promuovono gli artisti scelti per le loro specifiche poetiche attinenti all'ambiente e alla cultura di impresa. Aziende, artisti e chef in un unica casa ITALIA.

I Cibartisti - Spazio San Marco

Questa prima edizione di BRERART presenta il movimento artistico e gastronomico dei CIBARTISTI. Le aziende scelte per la loro qualità di prodotti e immagine promuovono gli artisti scelti per le loro specifiche poetiche attinenti all'ambiente e alla cultura di impresa. Aziende, artisti e chef in un unica casa ITALIA.

Iconist - Nicolò Camaiora

Questo progetto nasce dall’esigenza di fondere in un’unica idea le mie principali passioni, l’arte, i colori e il design. Le mie raffigurazioni non sono semplici disegni industriali, si sono elevati a qualcosa di molto più importante, sono veri e propri simboli, sono ICONE. Infatti il mio brand si chiama ICONIST.